Il Prof. Giuseppe Amato è il pioniere delle più moderne tecniche chirurgiche per la cura delle ernie della parete addominale. Dopo anni di ricerca scientifica e sperimentazione ai più alti livelli, ha elaborato innovativi concetti per la cura di queste diffusissime patologie.

Primo al mondo, il Prof. Amato ha inventato la protesi dinamica 3D per la terapia dell’ernia inguinale, elaborando poi la relativa tecnica chirurgica di riparazione dinamica della protrusione erniaria. La protesi dinamica 3D utilizza un nuovo concetto di trattamento dell’ernia grazie alla totale integrazione con i movimenti inguinali. La sua caratteristica espansione centrifuga ne consente l’impianto senza punti di fissaggio o suture.

La protesi dinamica favorisce una risposta biologica totalmente diversa rispetto alle protesi convenzionali, comportandosi, grazie alla sua azione dinamica, da incubatore tissutale per la rigenerazione dei componenti tipici della parete addominale. Una soluzione chirurgica efficace, aderente alla fisiologia della regione inguinale, che unisce una metodica innovativa ad un comfort superiore per il paziente.

Il Prof. Amato ha anche inventato la protesi tentacolare per la cura delle ernie della parete addominale (laparoceli, ernie ombelicali ed epigastriche). La tecnica chirurgica da lui elaborata consente oggi di risolvere queste diffuse patologie con incisioni di limitate dimensioni ed un trauma chirurgico notevolmente ridotto, senza necessità di fissare la protesi. Ciò è possibile grazie al particolare design della protesi le cui propaggini, inserite attraverso la parete addominale, consentono un posizionamento definitivo senza punti di sutura, utilizzando il principio della frizione tissutale.

I moderni presidi protesici e le innovative tecniche chirurgiche elaborate dal Prof. Amato hanno consentito una drastica riduzione delle complicanze di questi interventi chirurgici. Grazie alla sua specifica e ampia esperienza nel campo della cura delle ernie con le protesi da lui inventate, il Prof. Amato è considerato il maggiore esperto nell’utilizzo delle tecniche chirurgiche che lui stesso ha concepito. Queste tecniche sono state validate scientificamente da numerosi articoli pubblicati nelle più importanti riviste scientifiche mondiali.